Post Apocalyptic Cult

Crew of the B-29 "Enola Gay"Il genere Post Apocalittico è incentrato sulle vicende svoltesi dopo la fine del mondo. Le cause sono le più disparate e talvolta non sono neanche troppo chiare. Quello che importa è come la società si sviluppi dopo un evento così catastrofico! Sarà che sono un pessimista, ma l’idea che la società vada incontro ad un’inesorabile involuzione mi ha sempre affascinato. Eppure di tutti i film che ho visto non credo esista una società in grado di riscattarsi in alcun modo. Anzi, con il crollo delle istituzioni vengono ad imporsi quelli che veramente sono gli istinti primordiali dell’uomo: L’istinto di sopravvivenza e quello di sopraffazione! “Homo homini lupus” diceva il filosofo T. Hobbes  ovvero “l’uomo è un lupo per l’uomo”. I post-apocalittici si ritrovano in uno stato di natura, cioè uno stato in cui non esiste alcuna legge,e quindi possono,in virtù della loro forza fisica o superiorità bellica imporsi sui più deboli o su chiunque sia di ostacolo al soddisfacimento dei propri desideri. Sono tutti nemici di tutti, perchè tutti temono tutti. Viene a generarsi un continuo “bellum omnium contra omnes” ovvero “guerra di tutti contro tutti”.

426px-AtomicWar0101Il mio primo incontro col filone Post Apocalittico l’ho avuto intorno ai dieci anni,era estate e la sera ci divertivamo,assieme a mio padre, a guardare numerosi film e poi a discuterli al buio comodi sul divano. Dopo aver visto film come Strange Days, Star Wars o Le Tartarughe Ninja, una sera esce in programma: Interceptor, meglio conosciuto come Mad Max. Ricordo che dopo averlo visto rimasi folgorato, per tutta l’estate non pensavo ad altro, addirittura mi feci comprare una di quelle piccole tavole da surf solo perchè sopra c’era scritto “Bad Max”. Ricordo ancora la delusione quando,dopo averla comprata dissi:”Papà ho la tavola da surf di Bad Max” e lui:” Mad Max,si dice MAD Max!”.mad_max_ver2Il cinema è sicuramente una fonte inesauribile di film a tema post apocalittico. L’indimenticabile 1997: Fuga da New York di Carpenter, dove Snake Plissken deve fare irruzione in una città-carcere di massima sicurezza, un microcosmo della peggio feccia di New York. Il colossale Waterworld dove Kevin Costner si ritroverà a navigare alla ricerca di lembi di terraferma in un mondo oramai sommerso dallo scioglimento dei ghiacci. Il film fù il più costoso dell’epoca, stiamo parlando di 175 milioni di dollari, 35 dei quali, essendo girato alle Hawaii, contribuirono all’economia dello stato. O ancora Fino alla fine del mondo di Wim Wenders. Tra i più recenti c’è Snowpiercer, dove a causa di un congelamento globale gli ultimi sopravvissuti sono costretti a vivere su di un treno, una mini-società umana divisa in classi sociali: i più poveri vivono nelle ultime carrozze; i più ricchi nei vagoni anteriori.

snowpiercer_282187

Fra i più ben riusciti c’è il plumbeo The Road di John Hillcoat, dove in seguito ad una non meglio specificata catastrofe la terra è diventata deserto freddo, dove vagano solo pochi sopravvissuti,per lo più bande di cannibali e criminali, alla ricerca di cibo e acqua. La storia è incentrata su un padre e un figlio che percorrono a piedi gli Stati Uniti con la speranza di raggiungere a sud un clima migliore. Inquietante come il padre, Viggo Mortensen, insegni al figlio come suicidarsi con la pistola.

the road 1Inutile citare Io sono leggenda tratto dal romanzo omonimo di R. Matheson. È il terzo film basato su questo libro, dopo L’ultimo uomo della Terra (1964) dei registi Sidney Salkow e Ubaldo Ragona con il carismatico Vincent Price e 1975: Occhi bianchi sul pianeta Terra (The Omega Man) di Boris Sagal.ultimo-uomo-della-terra-01

Ma fra tutti i film mai sfornati,la saga di Mad Max, e nello specifico Interceptor, resterà sempre il mio preferito, le motivazioni sono molte:Il protagonista, Max Rockatansky, interpretato da un giovanissimo Mel Gibson è una vittima che diviene eroe. Gli uccidono la famiglia? Lui non fa una piega, prende la sua fantastica V8 Interceptor ( Una Ford Falcon XB GT Coupé del 1973) e con un fucile a canne mozze ammazza tutti. E lo fa con un chiodo di pelle davvero invidiabile. 204623I nemici invece sono una gang di motociclisti,ma non i classici “tamarri” in sella ad Harley Davidson. Guidano motociclette Cafè Racer, indossano giubboti di pelle ultra borchiati e hanno acconciature Mohawk. E’ come se l’anarchia generatasi dalla fine del mondo avesse fatto sopravvivere solo questi Punks Nucleari armati fino ai denti.

495225-mad-maxmad-max-pic2Ma la cosa più sconcertante è che le riprese sono state svolte davvero in condizioni estreme. Ecco il regista David Eggby in sella a ad un Kawasaki 1000 a 180km/h.

MAD MAX_David EggbyIn ambito musicale una band che per tematiche e look “incarna lo stile post-apocalittico sono sicuramente i Children of Technology. A partire dal logo in chiaro stile Mad Max, per il loro look sembrano usciti dal manga Ken Shiro. Cantando a squarciagola canzoni come “No fuel,no hope” i C.o.T. possiedono un sound affilato come una motosega, una colonna sonora per la fine del mondo.

children_of_technology___mad_max_logo_by_bulletrider80s-d4t98vl

3540260349_photoAnche i manga e gli anime giapponesi hanno largamente contribuito ad ingrandire questo filone, primo fra tutti il violentissimo Ken Il Guerriero, un vero e proprio “Samurai post apocalittico” che segue il bushidō in un futuro terrestre completamente inaridito dove bande di teppisti seminano il terrore. Kenshiro,64º successore della scuola di arti marziali “Divina Scuola di Hokuto”, utilizza l’Hokuto Shinken una tecnica di combattimento in grado di far saltare teste.

vlcsnap-2011-05-12-12h55m32s215

In un una violenta città futuristica ritroviamo Judge Dredd, un ufficiale di polizia di un corpo d’elite denominato i Giudici. A loro vengono dati i poteri della polizia, della magistratura e del governo, potendo quindi arrestare, giudicare e persino giustiziare i criminali sul posto.

JD010-Judge-Dredd-Starter-set-a_1024x1024L’arte diventa realtà con la Mutoid Waste Company di Joe Rush, un circolo di artisti, influenzati da Mad Max e dal fumetto Judge Dredd ,in grado di trasformare rottami e spazzatura in sculture gigantesche. Oramai da diversi anni hanno creato una vera e propria “società” chiamata Mutonia nei pressi di Santarcangelo di Romagna, dove è possibile vederli svolgere attività performative e visuali in difesa del libero arbitrio e del rapporto uomo-natura.

mutoid_1 276-800-1-PB

Mutoid Waste Company 05 9881417426_dd2a56915a_b

Anche il mondo delle motociclette ha subito le influenze del genere. Gomme gigantesche e tassellate, taniche di benzina e cannoni rotanti sono in grado di superare ogni ostacolo.

cool-motorcycles-survival-bikes-6 cool-motorcycles-survival-bikes-5Fallout-3-Motorcycle-2motorcycle-465x607

Mi sembra doveroso concludere questo post con il botto!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...